Category Archives: Uncategorized

Deodorante Bionova Aloe e Iris fiorentina

Image

Pro: Buona efficacia, profumazione a mio parere gradevole, buon prezzo

Contro: Bisogna farlo asciugare qualche minuto primo di rivestirsi perchè è abbastanza liquido; non tutti hanno vicino a casa un Ipercoop (quindi per queste persone la reperibilità non online è un contro).

Prezzo: circa 4 euro

Ho scoperto la Bionova grazie a Youtube e appena ho saputo che non l’avrei trovata online ma bensì all’ipercoop ho iniziato a bramare qualcuno dei suoi prodotti, qualcuno a caso, solo per il gusto di provare questa marca italiana e biologica. Io sono tra le fortunate che hanno un ipercoop nelle vicinanze, ma prima di riuscire ad avere il tempo e l’occasione per tornare sul luogo del delitto (dove avevo già comprato prodotti molto soddisfacenti come quelli della Vivi Verde o qualche olio dei Provenzali) è passato tempo. Poi finalmente il miracolo! Riesco a giungere in questa oasi dei prodotti biologici a prezzo contenuto (adoro infatti la Coop per la sua politica in merito al biologico) e ,in preda al tentativo di portare a casa qualcosa, nella fretta prendo al volo questo deodorante (ma sono riuscita ad avvistare anche il latte detergente che sarà la mia prossima vittima) che per il prezzo contenuto sembrava il candidato ideale per farmi avvicinare a questa marca. Ma arriviamo al sodo prima che questa recensione diventi un racconto delirante sulle mie disavventure nei supermercati (li adoro, ma riesco a passarci solo in fretta e furia e quindi di solito faccio razzia dimenticandomi sempre il prodotto per cui ero venuta). Dunque questo deodorante per certi aspetti mi ricorda quello di Lavera(il roll on della linea Basis Sensitiv), ma per fortuna per molto altri me lo ha fatto dimenticare. Il formato è lo stesso (un roll on da 50 ml) e qualcosa, forse nell’odore me lo ha ricordato. Il Bionova a differenza di quello della Lavera ha però un profumo che sul lungo termine rimane migliore (dura di più e secondo me è più piacevole, ma si sa che le profumazioni sono questioni di gusto personale) e ha una  maggiore efficacia. Con quello della Bionova per almeno 5 ore sarete profumati e di solito anche per più tempo, visto che io lo applico al mattino e dopo una normale giornata universitaria senza eccessive sudate (e io sudo abbastanza già di mio) mi ritrovo ancora un odore accettabile e una sensazione piacevole. Insomma per il prezzo, il buon inci e la profumazione gradevole (secondo me) vale la pena fare un tentativo. L’unico difetto è che un po’ liquido e dopo averlo applicato bisogna aspettare qualche minuto per farlo asciugare o si finisce per spalmarlo solo sui vestiti. Inoltre si tratta pur sempre di un deodorante naturale, quindi la sua efficacia potrebbe diminuire in condizioni climatiche e fisiche estreme o su persone con un’alta sudorazione. il mio giudizio finale comunque è positivo e secondo me questo prodotto merita come voto 8! 🙂 a presto!

Benecos Natural duo-eyeshadow

Prodotto: Benecos Natural Duo-Eyeshadow nel colore “Clouds”, numero 122

Pro: La confezione non è male e l’illuminante è carino non essendo un colore bianco gesso, ma più simile a un panna.

Contro: Gli ombretti purtroppo non sono molto scriventi, manca un applicatore nella confezione e la durata non è niente di trascendentale.

Prezzo: 3,49 sul sito “Ecco Verde”

Consigliato: No! Voto : 2/5

Eccomi qui con la mia prima review… Ho deciso di parlare di questo ombretto perchè ormai la febbre per Benecos sta dilagando. Tutto cominciò (parlo per me, ma credo che questa storia sia comune a molte di noi) con i video della Signorina Rottermaier (se non la conoscete correte subito al suo canale youtube perchè lei è una sorta di mito per le amanti dell’ecobio) che abitando in Germania può usare prodotti naturali da noi introvabili. Il make up eco bio non è sempre facilmente reperibile e spesso è anche costosetto, quindi tutti abbiamo invidiato la sopracitata signorina per la sua possibilità di avere prodotti dell’Alverde e della Benecos, naturali ed economici. Se l’Alverde rimarrà purtroppo solo un sogno per chi non ha sotto casa un DM (drogherie che si trovano solo in Austria, Germania, Slovenia, Repubblica Ceca) la Benecos è sempre stata per noi povere ragazze italiane più facilmente raggiungibile essendo venduta su internet da siti tedeschi come Ecco Verde o Hautbalance. Io personalmente ho incontrato per la prima volta questa marca grazie al primo sito che fino a poco tempo fa permetteva di fare ordini in Italia con spese di spedizione gratis sotto i 20 euro (ora credo sia aumentato questo limite a 40/50 euro). Adesso invece la Benecos è finalmente arrivata in Italia e possiamo comprarla da Saicosatispalmi e Verdealternativa (da cui li ho acquistati io la seconda volta). Dopo questa immensa premessa posso passare alla recensione vera e propria del prodotto. Si tratta di un duo di ombretti (da 4 g) che comprende un colore bianco panna e un azzurro pastello lievemente perlati (o satinati, dipende dai punti di vista). La Benecos produce anche Jungle (verde, beigiolino), Fruits (rosa, viola) e Noblesse (marrone, rosa), ma io ho scelto Clouds non certo per il nome poetico che rimanda alle nuvole, ma perchè ero convinta che l’azzurro fosse più scuro, tratta in inganno da un video su youtube. Il colore è invece è molto pastello (e io non amo questi colori in quanto mi donano pochissimo) e a dirla tutta il bianco è molto più pigmentanto del suo collega. Sembra una cosa incredibile, ma è proprio così! Mi sento infatti di sconsigliarlo, proprio perchè scrive pochissimo (non sono infatti riuscita a fare uno swatch degno di questo nome). Ho sentito, però, parlare meglio del duo Jungle e credo del Fruits, ma non avendoli provati di persona non posso confermare la loro fama. Per il prezzo comunque molto economico potete dare una chance ai fratellini di questo duo o proprio a quello che vi ho presentato io se amate questo genere di colori.

Un nuovo blog…

So cosa starete pensando…ecco uno dei soliti blog che ora vanno tanto di moda sul biologico, la bellezza naturale etc etc. Presumo voi abbiate ragione, ma credo che l’ecobio sia ancora molto indietro su queste cose rispetto al mondo della bellezza “tradizionale”. Già trovare prodotti buoni (in tutti i sensi, come resa e come ingredienti) è difficile, quindi penso che dividerci questo compito possa essere utile. Perciò consigliamoci, scambiamoci idee e perchè no sfoghiamoci parlando delle cose che ci piacciono, come ad esempio il volerci bene. Bisogna, però, trattare con rispetto non solo la nsotra bellezza, ma anche la natura, ecco perchè ECO BIO… Sembra molto una pubblicità ma devo ammettere che scrivere un post di presentazione è stato più difficile di quanto pensassi. A preso ragazze e scusate per tutto quello che ho scritto! 🙂